E GUARDO IL MONDO DA UN OBLO’

To be

Strangolata e accoltellata dal fidanzato: proprio adesso, da qualche parte. Le immagini mi scorrono davanti agli occhi, alternate: “Scontro in Senato” “Scontri a Gaza”, qual’è più importante? Tutto, forse. Se sia più nobile d’animo indignarsi per gli oltraggi casalinghi o lanciare sassi e dardi contro le ingiustizie straniere? Dormire, morire, forse sognare un mondo diverso ma fatto di sesso chi vivrà vedrà.
Gianna, sosteneva tesi e illusioni ed è morta per una striscia. Qui é l’ostacolo, quali sogni possano assalirci in quel sonno di morte quando siamo già sdipanati dal groviglio mortale, cosa ci trattiene? È la remora, questa che di tanto prolunga la vita ai nostri tormenti.
Chi vorrebbe, se no, sopportar le frustate e gli insulti del tempo di questo schifosissimo luglio?
Perchè sopportare le angherie del tiranno, il disprezzo dell’uomo borioso, le angosce del respinto amore, gli indugi della legge, la tracotanza dei grandi, i calci in faccia che il merito paziente riceve dai mediocri? Per 80 euro? Mi sembra poco.
Chi vorrebbe caricarsi di grossi fardelli imprecando e sudando sotto il peso di tutta una vita stracca, se non fosse il timore di qualche cosa, dopo la morte, con tutti quelli che mangiano prima della stessa?
Così ci fa vigliacchi la coscienza; così l’incarnato naturale della determinazione si scolora al cospetto del pallido pensiero. E così imprese di grande importanza e rilievo sono distratte dal loro naturale corso:
e dell’azione perdono anche il nome…
“Pubblicità”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...